Serie A: Il punto della situazione

Mentre il calcio mondiale sta col fiato sospeso (per così dire) con gli occhi rivolti al Mondiale per Club, all’assegnazione del Pallone d’Oro, alla Coppa del Mondo che sarà l’evento culminante del 2014, in Italia si stilano i bilanci del primo scorcio di serie a, tra conferme, sorprese e delusioni.
Non sorprende il primo posto della Juventus, da tutti ritenuta, a ragione, la super-favorita per la vittoria del torneo: la sorpresa, in negativo, per gli uomini di Conte è stata, semmai, la discussa eliminazione in Champions League con la sconfitta di Istanbul, fattore che ha contribuito ulteriormente ad abbassare la quota per i bianconeri scudettati a maggio sino a un risicatissimo 1,30.

Valutazione corretta, ma assai poco invitante, giacché per poter assicurarsi un utile sensibile sarebbe necessario giocare una consistente somma di denaro. La sorpresa, in termini complessivi, è senza dubbio la Roma di Rudi Garcia, rivitalizzata dal calcio champagne del tecnico francese: il filotto di vittorie e pareggi, che ancora deve incontrare la prima sconfitta in campionato, sta consolidando i giallorossi come unica seria alternativa allo strapotere della Vecchia Signora, approfittando dei passi falsi di un Napoli che non sempre pare in grado di seguire i dettami di un altro grande tecnico quale Rafa Benitez. I bookmaker (le quote cui facciamo riferimento sono quelle di Snai) non hanno dubbi, per adesso, in merito: 5,00 per i capitolini, un consistente 15,00 per i partenopei, che hanno visto, progressivamente, abbassarsi non poco (e quindi innalzare la quota) le probabilità di competere per il successo finale.
Dietro le prime tre, verrebbe proprio da dire, il diluvio: la Fiorentina di Vincenzo Montella e Pepito Rossi, pur dinanzi a un gioco a tratti entusiasmante, basato sul possesso e la capacità di palleggio di un centrocampo tra i migliori in Italia e la fulminea attitudine realizzativa del suo pichichi ben spalleggiato dalla “follia” di Cuadrado, non appare sufficientemente solida per “reggere” sulla lunga distanza. Solo così è comprensibile (oltre che condivisibile) la quota 100 attribuitagli dai compilatori di book, valutazione certo impressionante che, però, scompare se si pensa al 150 elargito in caso di vittoria finale dell’Inter, nonché il 300 per Milan e Lazio. Coefficienti da far paura, specialmente rispetto al blasone delle strisciate milanesi, che stanno affrontando, per quanto in chiavi diverse, periodi di profonda ristrutturazione tecnica, societaria e di assetto. Stessa quota, 300, per la voce Altro, ma, la possibilità che altre compagini possano anche lontanamente insidiare le prime in lizza per lo scudetto, sono praticamente nulle.

Serie A: Il punto della situazioneultima modifica: 2014-01-14T17:33:30+01:00da max-poker
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento