Lazio sconfitta, calcio scommesse giù

roma-lazio-derby.jpgDurante il derby di domenica all’Olimpico, tra Roma e Lazio, si è vista una partita con parecchi colpi di scena, tra i quali, non si possono non citare i due rigori a favore della Roma, entrambi nel secondo tempo, che hanno segnato in modo definitivo il destino della partita. La Lazio, dal canto suo, non è stata certamente premiata dalla fortuna, durante le occasioni avute in attacco e, ciò, ha portato alla sconfitta anche le calcio scommesse dei sostenitori biancocelesti.

La Lazio è stata sconfitta durante l’ultimo derby, perdenti le calcio scommesse. La partita tra giallorossi e biancocelesti, stavolta, non è stata una vera e propria partita carica di spettacolo, anche perché le occasioni per portarsi in vantaggio, a rivedere tutto il derby, non sono scaturite da preziose e convinte giocate di assalto da parte delle due squadre. Al contrario, alcuni istanti del gioco, alla fine, sono stati decisivi, dei veri e propri colpi di scena che hanno sentenziato quali calcio scommesse siano state vincenti. Dopo un primo tempo sostanzialmente trascorso in un equilibrio tra le due compagini, anche se probabilmente con qualche guizzo in più da parte romana, si è vista una Roma forse più determinata: all’inizio del secondo tempo, difatti, dopo appena cinque minuti di gioco un fallo di mano regala alla Roma il rigore del primo vantaggio. Per la Lazio, a quel punto, le cose si mettono male. Ma i biancocelesti vogliono crederci e regalare calcio scommesse vincenti ai loro sostenitori. In alcune occasioni, difatti, la Lazio si fa sotto, avanti, ed arriva anche quasi a concretizzare un’occasione, se non fosse per un fallo da rigore, in area romanista, che però non porta alla concessione del rigore da parte di Morganti. Alla fine, è ancora la Roma a guadagnarsi un secondo rigore, a realizzarlo, e a portarsi a casa la vittoria sia in campo sia alle calcio scommesse.

Lazio sconfitta, calcio scommesse giùultima modifica: 2010-11-11T00:37:09+01:00da max-poker
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento